MotorSport Academy

DOCENTI ALTA FORMAZIONE

Il corpo docente dei Corsi di Alta Formazione è composto da professionisti del settore MotorSport.
Le diverse conoscenze ed esperienze dei docenti sono l’aspetto più vitale e prestigioso di questi percorsi formativi e garantiscono un approccio pratico ai temi trattati.
Ogni corso sarà tenuto da un minimo di due a un massimo di quattro insegnanti.

ALESSANDRO AQUILI


ALESSANDRO AQUILI

Alessandro si laurea in Ingegneria Aerospaziale nel 2002 a Milano, con una tesi sulle misure di resistenza presso la galleria del vento Agusta Westland.
Dopo una collaborazione con il Politecnico di Milano, nel 2003 viene assunto dalla Fondmetal Technologies per seguire i lavori di costruzione e messa in servizio della galleria del vento della azienda consociata Aerolab.
Dal 2003 ad oggi Alessandro è stato responsabile della costruzione e messa in servizio di altri 2 impianti di galleria del vento.
Dal 2004 è responsabile della gestione degli impianti di Fondmetal Technologies. Nel contempo ha lavorato come aerodinamico seguendo lo sviluppo in galleria del vento di varie auto da corsa per conto di clienti ed è stato l’aerodinamico incaricato dei progetti speciali Fondmetal Technologies, studiando e conducendo prove in galleria per clienti che desideravano misurare oggetti differenti dalle auto da corsa (pale eoliche, moto da corsa, biciclette, etc).
Dal 2011 Alessandro gestisce le attività operative di Fondmetal Technologies.


LUCA BALDISSERRI

LUCA BALDISSERRI

Luca ha lavorato per 27 anni nel Team Ferrari F1 ricoprendo dal 1989 numerosi incarichi.
Laureato in Ingegneria Elettronica nel 1987, nel 1989 viene assunto dalle Ferrari per potenziare il reparto elettronico nelle competizioni di F1, in vista dei progetti successivi del cambio semiautomatico, differenziale elettronico e sospensioni attive.
Nel 1994 inizia ad occuparsi di dinamica del veicolo lavorando in pista a fianco degli ingegneri, ruolo che lo porterà poi, dal 1995 al 2003 nel ruolo specifico di ingegnere di pista per rispettivamente i piloti G.Berger, E.Irvine e M.Schumacher.
Nel 2004 diventa il responsabile in pista dell'ingegneria e si occupa direttamente di strategie di gara a fianco di R.Brawn.
Nel 2007 fino alla fine del 2008 sarà Team Manager.
Dal 2009 decide di abbandonare le corse e fonda la Ferrari Driver Academy, un progetto dedicato alla formazione di giovani talenti piloti con l'obbiettivo di renderli pronti e maturi per la F1.
Il lavoro impegnativo con i giovani lo porta agli inizi del 2016 a lasciare la Ferrari per dedicarsi alla crescita e alla formazione tecnica all'interno del Team Prema del pilota L.Stroll e Mick Schumacher.


ALBERTO BASSI


ALBERTO BASSI

Alberto Bassi è nato a Parma nel 1987, cresciuto a Varano de’ Melegari (Parma), si laurea in Scienze della Comunicazione all’Università di Parma nel 2012, a cui fa seguito nel 2013 un Master in Web Marketing al termine del quale inizia la sua carriera professionale in Dallara. Ad oggi ricopre il ruolo di Responsabile della Comunicazione Dallara, dove collabora con la Direzione Generale nell’elaborazione delle strategie di comunicazione rivolte sia all’interno, che all’esterno dell’azienda e si occupa, in base alle politiche definite, delle azioni per soddisfare i bisogni comunicativi nel rispetto dei costi/tempi assegnati. E’ responsabile del processo di scelta, acquisto, implementazione e relativa gestione dei mezzi di comunicazione aziendali. Si adopera per promuovere e diffondere l’identità dell’impresa per cui opera, per quanto concerne, ad esempio la storia, la mission, gli obiettivi, i valori e gli aspetti caratteristici e distintivi.


PAOLO BENEDET


PAOLO BENEDET

Paolo si laurea nel 2002 in Ingegneria Aerospaziale con tesi sull’analisi dei segnali da campi fluidodinamici.
Contemporaneamente entra nel reparto di Aerodinamica Formula1 di Ferrari come Test Engineer. Si occupa di disegnazione e test in galleria delle vetture degli anni dal 2002 al 2005 vincitrici di Campionati del Mondo Piloti e Costruttori. Ad inizio 2006 si sposta nel Test Team di pista, sempre come ingegnere aerodinamico.
In questo ruolo ha la possibilità di gestire tutti gli aspetti degli specifici test aerodinamici in pista, nonché di sviluppare sistemi hardware e software avanzati di misura e analisi dati al fine di ottenere una valutazione più accurata del comportamento della vettura.
Nel 2009 entra nel Race Team come riferimento unico in pista. In questo ruolo partecipa al testing, gestione e sviluppo dei setup aerodinamici della vettura gara.
Collabora alla definizione dei target di performance a breve e lungo termine, al fine di guidare il reparto R&D nella definizione delle priorità di sviluppo. Lancia e guida con successo progetti inter-funzionali di miglioramento prestazione vettura e processi di disegnazione e analisi.
Durante l’attività di pista è anche riferimento per l’implementazione dei regolamenti FIA sui componenti aerodinamici. Con la fine del 2012 esce dalla Ferrari per intraprendere un percorso professionale legato alla consulenza aziendale.


MAURIZIO BOLLINI

MAURIZIO BOLLINI

Maurizio ha iniziato la sua carriera in Ferrari Gestione Sportiva a Maranello nel 1994 nella Direzione Motori come Ingegnere di Sperimentazione Motore. Dal 1999 ha affiancato l’attività ai banchi prova a quella di Ingegnere Motorista della Squadra Prove Pista della Scuderia Ferrari.
Il suo entusiasmo per l’ingegneria, la passione condivisa per sviluppare un motorismo moderno e la sua attitudine al lavoro interdisciplinare, gli ha consentito di lavorare in quel periodo assieme ai migliori specialisti in area Motore, Elettronica, Cambio, Veicolo, Aerodinamica, Simulazione e Ingegneria di Pista con la missione di sviluppare il motopropulsore funzionalmente alla vettura.
In pista ha avuto l’opportunità di lavorare col Campione del Mondo di Formula-1 Michael Schumacher, studiando l’utilizzo reale del motopropulsore e perfezionando lo sviluppo del motore ai banchi sulla base dei riscontri di pista assieme ai migliori partner tecnologici, conseguendo l’assegnazione di 8 titoli di Campione del Mondo Costruttori di Formula-1 tra il 1999 e il 2008.
L’esperienza maturata in pista gli ha consentito di migrare vantaggiosamente l’organizzazione di pista ai banchi prove dinamici, opportunamente aggiornati per eseguire fedelmente simulazioni gara del gruppo motore, cambio e KERS.
Dal 2010 svolge attività come consulente per la MET di Milano nell’ambito della simulazione motopropulsore ibrido per varie categorie di vetture sportive da competizione, utilizzando i migliori strumenti di simulazione del veicolo, di gestione degli esperimenti e di Ingegneria dell’Affidabilità, divenuti indispensabili per un Motorsport all’avanguardia e sostenibile.


LUCA BOLOGNA

LUCA BOLOGNA

Inizia la sua avventura nella comunicazione in ADN Kronos Servizi nel 1997 dove ha seguito tra le altre cose il lancio del sito "Musei On line". Successivamente dal 1998 al 2000 ha collaborato con l'Agenzia Ansa nella redazione Economica occupandosi dei notiziari "Agroalimentare e Motori", poi inizia a frequentare il mondo dell'automotive con uno stage nella Direzione Comunicazione di Daimler Chrysler Italia Holding (Mercedes Benz Italia).
Sempre nel 2000 passa a NuvolariTV, dove aveva la responsabilità delle trasmissioni "Tuning" e Flight", oltre ad essere tester di auto e moto. Nel 2001 è diventato addetto stampa di Renault Italia, collaborando anche con la branca sportiva della casa francese, Renault Sport per il lancio del Team F1 e per le attività racing in Italia. Nel 2004 è passato alle moto, diventando responsabile rapporti con la stampa di Aprilia Racing nel motomondiale, attività che ha svolto sino al 2007 quando ha partecipato allo start-up del canale tematico verticale, MotoTV, curandone l'ufficio stampa e lo sviluppo dei format.
Nel 2008 il ritorno al motomondiale come personal press officer del pilota Simone Corsi, che in quella stagione ha ottenuto il suo miglior risultato in carriera, terminando la stagione in seconda posizione nella classe 125. Nel 2009 è stato responsabile dell'ufficio stampa di Gilera nel motomondiale classe 250 con i piloti Marco Simoncelli e Roberto Locatelli. Dallo stesso anno diventa corrispondente ANSA per la MotoGP, posizione che ha occupato sino al 2015.
Nel motomondiale, Luca Bologna ha occupato anche la posizione di Responsabile Ufficio Stampa e PR per la squadra MotoGP Iodaracing Project a partire dal 2013, con i piloti Danilo Petrucci, Lukas Pesek, Johann Zarco, Randy Krummenacher, Alex De Angelis e Florian Alt. A livello giornalistico si segnalano le collaborazioni con il settimanale specializzato Motosprint, mentre è stato tra gli ideatori e realizzatore del progetto di comunicazione "eniracing.com".
Nelle sue attività, Luca Bologna è stato tra i fondatori del sito xracer.it (specializzato nell'off road e motard) e del portale infomotogp.com. A livello automotive si segnala l'esperienza come Direttore Comunicazione e Marketing presso Gonow Europe (importatore per l'Europa dei fuoristrada e pickup prodotti in Cina dalla GAC Gonow).


ANTONIO BOSELLI

ANTONIO BOSELLI

Antonio lavora a Sky Sport dal 2003, si è diplomato in lingue e si è laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche all’Università di Bologna nel 2002. Ha vissuto un anno negli Stati Uniti e ha frequentato un anno accademico all’Università di Trier, in Germania.
Dopo l’Università ha conseguito un master in “Mediazione Sportiva” all’Università Cattolica di Milano. Entrato a Sky nel 2003, è diventato giornalista professionista e nei primi anni della sua carriera ha lavorato come redattore per la testata Sky Sportime. Nelle stagioni 2007 e 2008 ha seguito come inviato la Formula Uno coprendo i test, nel 2009 come inviato ai Gran Premi per il canale all news sportivo Sky Sport 24. Nel 2010 è stato inviato alle Olimpiadi Invernali a Vancouver, esperienza ripetuta nel 2012 alle Olimpiadi di Londra.
Dal 2010 al 2012 ha comunque continuato a seguire i Mondiali di Formula Uno e MotoGP come pundit a Sky Sport 24. Con il ritorno della Formula Uno a Sky è stato inviato come pit reporter nel 2013 e nel 2014. Nel 2015 è stato nominato coordinatore editoriale per il Motorsport per Sky Sport 24, promuovendo sul canale all news i Mondiali targati Sky Formula Uno, MotoGp, Indycar e WRC. La sua grande passioni sono le lingue e ovviamente il Motorsport in tutte le sue declinazioni.


ANDREA BURZONI

ANDREA BURZONI

Andrea si laurea nel 1997 presso l’Università degli Studi di Parma, con una tesi svolta in collaborazione con Pirelli, riguardante l’usura di mescole per pneumatici ad uso stradale.
Inizia a lavorare per Dallara nel reparto R&D, sui temi della dinamica del veicolo, maturando esperienza sia nell’ambito delle simulazioni, sia in quello del testing indoor e outdoor.
È in questi tempi che nasce anche la collaborazione con Prema Powerteam, uno dei più titolati team di Formula 3 internazionale, dove Andrea ricopre per alcuni anni il ruolo di race engineer.
Al termine della stagione 2006, Andrea ritorna in Dallara per seguire in particolare il progetto di aggiornamento delle vetture Renault World Series FR3.5.
Ora Andrea ricopre il ruolo di Responsabile Ufficio Tecnico, all’interno della funzione “Progettazione”: le sue priorità sono la gestione-allocazione delle risorse sui progetti, il buon funzionamento degli strumenti HW e SF, la crescita e della formazione dei collaboratori.


ALBERTO CAMPARSI

ALBERTO CAMPARSI

Alberto è nato a Verona nel 1974 ed ha iniziato la sua attività lavorativa nel 1994 come progettista Autocad presso l'azienda IMAforni.
Dal 1994 al 1996 ha frequentato la facoltà di Ingegneria Meccanica presso l'Università di Modena.
Dal 1996 al 2008 ha lavorato presso Ferrari GES reparto UTM occupandosi di progettazione avanzata motore area fluidodinamica e ricorprendo il ruolo di Cad leader.
Dal 2009 collabora con le principali aziende Motorsport e Automotive tra cui Dallara, Ducati Corse, Mv Augusta.
Dal 2010 ricopre il ruolo di responsabile impostazione motore presso HPE.


ALBERTO CANI

ALBERTO CANI

Giornalista professionista, Alberto Cani è nato a Lugo (RA) nel 1979 e ha iniziato la sua attività nel 2001 come collaboratore del settimanale AutoSprint; nel 2003 il passaggio a SportAutoMoto, per il quale ha seguito da inviato il Campionato del Mondo MotoGP nelle stagioni 2005, 2006 e 2007. Freelance dal 2008, ha collaborato con il sito specializzato GpOne.com (inviato in MotoGP nel 2008 e successivamente Direttore Responsabile) e si è anche occupato di redazione tecnica, realizzando dal 2009 al 2013 la documentazione di bordo vettura per Ferrari.
Da novembre 2013 è Responsabile Ufficio Stampa e Social Media Manager della squadra MotoGP Gresini Racing e segue in pista tutti i team schierati dalla struttura faentina nelle tre classi del Motomondiale.
Alberto Cani è inoltre stato il fondatore, nel 2002, del sito di automobilismo sportivo ItaliaRacing.net e svolge ininterrottamente dal 2004 attività di copywriting per Maserati.


NICOLÒ CAVINA

NICOLÒ CAVINA

Nicolò Cavina è nato a Bologna (BO) nel 1972, si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 1997 presso l’Università degli Studi di Bologna ed ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca nell’ambito del curriculum Sistemi energetici ad elevata efficienzà nel 2002 presso lo stesso Ateneo.
Nel 2002 ha vinto un Concorso per un posto da Ricercatore nel settore scientifico-disciplinare ING-IND/08 (Macchine a Fluido), nel 2010 ha vinto un concorso per il ruolo di Professore di seconda Fascia, ed è Professore Associato presso l’Università di Bologna dal 2010. È autore di più di 70 pubblicazioni presentate a conferenze internazionali e/o pubblicate su riviste internazionali, presenti su Scopus (316 citazioni, h-index 9).
È co-autore di quattro brevetti nell’ambito del controllo e della diagnosi del funzionamento di motori a combustione interna.
Dal 2002 al 2006 è stato titolare del Corso di Controllo dei Sistemi Energetici (sede di Forlì), dal 2007 al 2009 è stato titolare del Corso di Controllo dei Motori a Combustione Interna (sede di Forlì), dal 2006 al 2012 è stato titolare del Corso di Laboratorio di Sperimentazione sui Motori a Combustione Interna, dal 2013 è titolare del Corso di Sperimentazione e Calibrazione di Motori a Combustione Interna, dal 2010 al 2012 è stato titolare del Corso di Protocolli di Gestione dei Motori a Combustione Interna, dal 2013 è titolare del Corso di Motori a Combustione Interna e Propulsori Ibridi, dal 2012 è contitolare del Corso di Macchine e Sistemi Energetici T. Dal 2002 ha svolto, nell’ambito di numerosi Master e Corsi di Alta Formazione, più di 200 ore di docenza, nell’ambito di moduli di insegnamento su tematiche inerenti il controllo e la sperimentazione su motori a combustione interna.
Nel 2002 ha fondato, insieme a tre colleghi, lo spin-off accademico Alma Automotive srl, di cui è tutt’ora socio e vicepresidente.


ANTONIO COLONNA

ANTONIO COLONNA

La carriera professionale di Antonio si sviluppa a partire dall’Ingegneria Informatica (orientamento Elettronica e Telecomunicazioni) con una tesi di laurea svolta in Ferrari GT – Ente Gestione Prodotto relativamente all’esplorazione ricorsiva delle distinte base delle vetture di Produzione ed alla presentazione di varie tipologie di informazioni in schemi decisionali.
Dopo una breve esperienza nel campo delle architetture client-server di trasferimento dati in banda stretta, approda in Ferrari Gestione Sportiva come progettista e sviluppatore di software di varia natura: component lifing, reportistica finanziaria, procedure del Controllo Qualità, interfacce cliente-fornitori.
La svolta arriva a valle di un’approfondita esperienza nello sviluppo di tool di acquisizione dati: in qualità di esperto di tali tematiche, entra nel 2005 nel Test Team di Ferrari F1 in qualità di telemetrico e referente sulle architetture dei sistemi di acquisizione dati in radiofrequenza, nonché sulla persistenza dei dati rilevati su basi di dati di grandi dimensioni e le interfacce di accesso .
È del 2013 il salto nel Race Team Ferrari F1 come Electronic Support Engineer, ove si occupa di telemetria, comunicazioni in radiofrequenza, sistemi di controllo del veicolo, sistemi software off-car relativamente all’acquisizione dati.
È appassionato di videogiochi e computer science, letteratura horror ed analisi critica dei cosiddetti fenomeni pseudoscientifici.


ENRICO CORTI

ENRICO CORTI

Enrico Corti è nato a Bologna (BO) nel 1973, si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 1999 presso l’Università degli Studi di Bologna ed ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Macchine e dei sistemi Energetici nel 2004 presso lo stesso Ateneo.
Nel 2002 ha vinto un Concorso per un posto da Ricercatore nel settore scientifico-disciplinare ING-IND/09 (Sistemi per l’Energia e l’Ambiente), nel 2013 ha conseguito l’abilitazione al ruolo di Professore di seconda fascia e dal 2014 è Professore Associato presso l’Università di Bologna (Scuola di Ingegneria e Architettura, Unità Operativa di Forlì).
È autore di più di 60 pubblicazioni presentate a conferenze internazionali e/o pubblicate su riviste internazionali, presenti su Scopus (220 citazioni, h-index 9).
Dal 2004 è titolare del Corso di Macchine (poi modulo Macchine del Corso di Macchine e Sistemi Energetici), dal 2009 del Corso di Controllo dei Motori a Combustione Interna, dal 2015 del Corso di Sperimentazione sui Motori a Combustione Interna.
Dal 2002 ha svolto, nell’ambito di numerosi Master e Corsi di Alta Formazione, più di 200 ore di docenza, nell’ambito di moduli di insegnamento su tematiche inerenti il controllo e la sperimentazione su motori a combustione interna.
Dal 2012 è organizzatore del Corso di Alta Formazione in Calibrazione Motopropulsore, organizzato dalle Università di Bologna e Modena e Reggio Emilia.
Nel 2002 ha fondato, insieme a tre colleghi, lo spin-off accademico Alma Automotive srl, di cui è tutt’ora socio.


LUCA DELL'OSSO

LUCA DELL'OSSO

Luca si laurea nel 2007 presso l’Università degli Studi di Pisa in Ingegneria Aerospaziale con indirizzo aeronautico ed orientamento in aerodinamica. Svolge una tesi di carattere prettamente sperimentale eseguendo prove dirette all’interno della galleria subsonica di un centro di ricerca in Sudafrica, con lo scopo di caratterizzare i fenomeni oscillatori del tip vortex di una semiala.
Subito dopo inizia a lavorare per la Dallara nel reparto aerodinamico con apprendistato svolto in galleria del vento. Nel periodo seguente ricopre parte attiva nella fase di taratura e messa in esercizio dell’ultima galleria del vento inaugurata dall’azienda di Varano Melegari nel 2008.
Negli anni successivi, durante la sua collaborazione con l’azienda, matura esperienza nell'ambito dello sviluppo aerodinamico di vetture da competizione a ruote scoperte (GP2, GP3, F3, Renault World Series, Indycar, ecc.) e coperte (Le Mans prototype, Daytona prototype, DTM, GT, ecc.), nonché di vetture stradali ad elevate prestazioni appartenenti ai marchi più prestigiosi del panorama automotive. Questo in virtù dell’elevata trasversalità del reparto aerodinamico della Dallara, la cui attività spazia dallo sviluppo di vetture con “marchio Dallara” alla consulenza per clienti esterni, area in forte e continua crescita.
All’interno dell’organico Dallara, Luca ricopre oggi il ruolo di responsabile dell’aerodinamica sperimentale, coordinando il lavoro di circa dieci altri aerodinamici.


CHRIS DYER

CHRIS DYER

Chris inizia la sua carriera nel motorsport in Australia con la squadra Holden Racing Team nel campionato V8 Supercar, alla fine vincendo sia il campionato che la Bathurst 1000 con Craig Lowndes nel 1996.
Nel 1997 Chris si trasferisce in Europa, nella Formula 1, per lavorare con il Campione del Mondo in carica, Damon Hill, all’Arrows Grand Prix, prima come ingegnere prestazioni e poi ingegnere di pista.
Dopo essere stato ingegnere di pista per Jos Verstappen nel 2000 Chris si trasferisce in Italia alla Ferrari per diventare ingegnere prestazioni per un’altro Campione del Mondo, Michael Schumacher.
Con Schumacher ha vinto altri due titoli negli anni 2001/2002 divenendo il suo ingegnere di pista e vincendo ancora negli anni 2003/2004. Dopo una sconfitta di misura nel 2006, Schumacher si ritira dalla Formula 1 e Chris è diventa ingegnere di pista per Kimi Raikkonen, vincendo il campionato al primo tentativo nel 2007.
Negli anni 2009/2010 Chris diventa responsabile di tutte le attività di ingegneria in pista in Ferrari.
Negli anni 2011/2012 Chris intraprende un percorso formativo fuori dal motorsport per completare un MBA presso IE Business School a Madrid. Dopo aver completato l'MBA Chris torna a lavorare nel motorsport con la BMW come "Chief Engineer" per il loro programma DTM in Germania, vincendo il campionato costruttori nel 2013 e il campionato piloti (con Marco Wittman) nel 2014.


MATTEO FLAMIGNI

MATTEO FLAMIGNI

Matteo nasce a Faenza (RA) nel 1970. Comincia a muovere i primi passi nel mondo delle competizioni motoristiche all’inizio degli anni ’90, nel Campionato Italiano SuperSport e nel Campionato del Mondo Superbike, animato da una grandissima passione trasmessagli dal padre, anch’egli appassionato motociclista.
In questo periodo, in qualità di Responsabile Sistema Acquisizione dati / Analisi, si occupa della gestione e dello sviluppo di uno dei primi sistemi di acquisizione dati presenti sul mercato; sviluppa inoltre svariati tools di analisi dei dati volti a migliorare la prestazione in pista. Nel 1996 si laurea in Ingegneria Elettronica all’Universita’ degli Studi di Bologna.
Negli anni successivi, sempre in qualita’ di Responsabile del Sistema di Acquisizione Dati ed Analisi, entra a far parte del Team ufficiale Yamaha che partecipa al Campionato del Mondo Motogp e successivamente del Team Honda lavorando a fianco di campioni del calibro di Luca Cadalora (1997), Alex Barros (1998), Loris Capirossi (1999), Max Biaggi (2000-2001-2002) e Marco Melandri (2003).
In questi anni Matteo approfondisce ulteriormente le tematiche relative alla dinamica del veicolo e numerosi aspetti legati alla progettazione, pianificazione e realizzazione di un veicolo da competizione
Il periodo di transizione dai motori 2T a quelli a 4T lo vede impegnato nello sviluppo e nel successivo utilizzo di strategie di controllo dedicate quali traction control, anti impennamento e gestione freno motore.
Dal 2004 è al fianco del pilota Valentino Rossi avendolo seguito sia nella breve parentesi in Ducati (biennio 2011-2012 in qualita’ di Ingegnere di Pista) che nel successivo ritorno nel Team ufficiale Yamaha.
In questo periodo si instaura una proficua collaborazione che porta al conseguimento di 4 Campionati del Mondo Piloti (2004-2005-2008-2009) e 4 Campionati del Mondo Costruttori (2005-2008-2009-2010).
Dal 2013 collabora inoltre con il gruppo Racing dell’azienda americana produttrice di biciclette Specialized , nell’ambito di un progetto volto a migliorare la prestazione a cronometro dei ciclisti , analizzando il coefficente di aerodinamicita’ del gruppo bici-ciclista ottenuto con l’ausilio di un sistema di telemetria e software dedicato.


ALESSANDRO FERRI

ALESSANDRO FERRI

Alessandro Ferri, dopo essersi laureato in Ingegneria Meccanica a Bologna nel 1997 ed avere svolto un breve periodo all’ufficio R&D di Rossi Motoriduttori, ha lavorato per circa 7 anni in PTC (Parametric Technology Corporation) in qualità di Consulente MCAD Postvendita.
In questa veste collabora in staff nei reparti R&D di primarie Aziende in diversi settori industriali:
- Automotive (Lamborghini Automobili, Ferrari GES, Gruppo Piaggio, Lombardini Motori)
- Machinery (IMA,GD-Coesia,TetraPak)
- Defence (Finmeccanica Group)
- Consumer (Elica, Teuco)
trattando principalmente argomenti quali:
- Sviluppo metodologie di progettazione tramite approcci Top-Down.
- Modellazione di oggetti geometricamente complessi quali teste motore, basamenti motore, parti di carrozzeria tramite l’utilizzo di superfici (sia esplicite che parametriche)
- Ottimizzazione modelli tramite l’utilizzo di software PTC (Behavioural modeler, Simulate, Mechanism Design and Dynamics)
Dal 2005 è socio in Ferri Engineering dove accanto all’attività di contractor per conto di PTC, affianca l’attività di progettazione e coordinamento dello staff tecnico/produzione prototipi.


CLAUDIO FERRI

CLAUDIO FERRI

Claudio Ferri, dopo essersi laureato in Ingegneria Meccanica a Modena nel 2000 ed avere svolto un breve periodo all’ufficio R&D di Casappa S.p.A. ‐ Fluid Power Design (PR), ha lavorato per circa 3 anni presso lo Studio Tecnico Ferri, in qualità di progettista meccanico.
In questa veste collabora in staff per la realizzazione di importanti progetti nel campo del sollevamento navale, civile e nella progettazione di attrezzature per il settore automobilistico.
Le principali aziende con le quali ha collaborato sono:
- Automotive (Lamborghini Automobili, Maserati, Ducati)
- Machinery (IMA,Sidel)
- Defence (Finmeccanica Group)
- Navale (Abi Trailers, Ascom)
trattando principalmente argomenti quali:
- Progettazione di attrezzature per le lavorazioni meccaniche e per l’assemblaggio di componenti
- Progettazione componenti di macchine per il riempimento di liquidi nel settore alimentare
- Progettazione di impianti di sollevamento speciali
- Progettazione carrelli autopropulsi per la movimentazione di natanti civili/militari
Dal 2004 è socio in Ferri Engineering dove accanto all’attività di contractor per conto di PTC, affianca l’attività di progettazione e coordinamento dello staff tecnico/produzione prototipi.


LEONARDO GALANTE

LEONARDO GALANTE

Leonardo Galante è il responsabile tecnico di Automobili Lamborghini Squadra Corse.
È nato a Roma e si è laureato con lode in ingegneria meccanica presso l’Università di Tor Vergata nel 2004. Nel 2005 decide di partecipare al Master in Ingegneria del Veicolo presso l’Università di Modena e al termine degli studi ottiene un contratto da Ferrari Spa nel dipartimento di Termofluidodinamica: matura molta esperienza in pista, specializzandosi in test aerodinamici.
Nel 2008 Automobili Lamborghini gli offre l’opportunità di gestire il nascente campionato monomarca SuperTrofeo. Dopo aver accettato la proposta inizia la sua costante crescita nel mondo delle competizioni, dal monomarca al GT3. È rappresentante per la sua azienda in FIA ed è ufficiale di gara ACI-CSAI.
Progetta e sviluppa veicoli da corsa, è ingegnere di pista e coordinatore tecnico del team, ha acquisito esperienze in ambito internazionale, ha un approccio multidisciplinare e specialistico su vetture GT.
È sposato ed è padre di un bambino di 18 mesi, gli piace viaggiare e ama gli sport da combattimento.


GIUSEPPE GUERRINI

GIUSEPPE GUERRINI

Guerrini Giuseppe ha iniziato la sua attività professionale nel 1988 in Automobili Lamborghini nell'Ufficio Omologazione dell'Ente Esperienza Meccanica con l'incarico di seguire lo sviluppo in termini di controllo delle emissioni per evaporazione e gas di scarico e di prescrizioni di sicurezza attiva e passiva delle vetture per i mercati USA, Canada e Australia contribuendo all'omologazione dei modelli Diablo e LM.
Successivamente dal 1990 entra in Ferrari Gestione Sportiva dove fino al 2008 ricopre vari incarichi di responsabilità nella Direzione Motori F1.
Dal 1990 al 1998 si occupa di sviluppo sperimentale e computazionale di configurazioni termofluidodinamiche in particolare di sistemi di aspirazione, di scarico e di combustione.
Dal 1998 al 2004 si occupa di sviluppo motori in termini di funzionalità, prestazioni e affidabilità su banchi di prova stazionari e dinamici in firing e monitoring.
Dal 2004 al 2008 si occupa di tecnologie di sala prova e montaggio motori sperimentali gestendo la realizzazione e la manutenzione di sale prova, impianti, banchi di prova, attrezzature e strumentazione di misura.
Durante il periodo in Ferrari Gestione Sportiva consegue i seguenti risultati: i Campionati del Mondo Piloti F1 negli anni 2000, 2001, 2002, 2003 e 2004 con Michael Schumacher e nell'anno 2007 con Kimi Raikkonen e i Campionati del Mondo Costruttori F1 negli anni 1999, 200, 2001, 2002, 2003, 2004 e 2007.
Dal 2008 entra in Ferrari Gran Turismo dove fino al 2012 ricopre incarichi di responsabilità nella Direzione Motopropulsori.
Dal 2008 al 2011 si occupa di sperimentazione motopropulsori in particolare di sviluppo funzionale, prestazionale e affidabilistico su banchi prova motore stazionari e dinamici in firing e motoring.
Dal 2011 al 2012 si occupa del Progetto Emissioni e Consumi con particolare riguardo all'applicazione della normativa Euro 6.
Durante il periodo in Ferrari Gran Turismo consegue i seguenti risultati: sviluppo e delibera a produrre dei motori V8 aspirati per i modelli California, 458 Italia e 458 Spider, dei motori V12 aspirati per i modelli FF e F12 Berlinetta e del motore V8 aspirato per la serie A1 Gran Prix.
Dopo una breve collaborazione con la società PURE Corporation presso la sede di Toyota Motorsport a Colonia per lo sviluppo di una power unit per il Campionato Mondiale F1 secondo il nuovo regolamento per l'anno 2014 dall'Agosto 2012 inizia la collaborazione con la società di engineering HPE-COXA per la realizzazione del Centro Prove HPE dove attualmente vengono sperimentati propulsori e configurazioni termofluidodinamiche per impieghi stradali e sportivi.


SIMONA INVERNIZZI

SIMONA INVERNIZZI

Simona si laurea in Ingegneria Aerospaziale nel 2005, presso il Politecnico di Milano, con una tesi svolta in collaborazione col dipartimento di Matematica e Modellistica Numerica (MOX) e l'Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna, dal titolo "Analisi e Simulazione numerica di problemi fluidodinamica".
Dopo un periodo di stage nel reparto di modellistica numerica, presso Eni-Bologna, inizia a lavorare in Dallara nel 2006, come ingegnere CFD. Qui matura la propria esperienza sia nell'ambito delle simulazioni con codici fluidodinamici commerciali, sia nell'ambito dello sviluppo aerodinamico di vetture racing (monoposto e ruote coperte) e stradali ad alte prestazioni.
Nel 2007 collabora come Data Engineer con la squadra Ombra Racing, per i week end di gara del campionato tedesco di Formula3, avvicinandosi alle problematiche di pista e maturando esperienza nella comprensione dell'analisi dati e della telemetria.
Dal 2009 si dedica allo svolgimento e al coordinamento di attività di Ricerca e Sviluppo CFD, mirate ad automatizzare ed ottimizzare l'intero processo di reparto. Dal 2011 ricopre il ruolo di Responsabile del Reparto CFD, Ricerca e Produzione, con le seguenti mansioni prioritarie:
• gestione e allocazione delle risorse sui progetti CFD;
• garante del processo e dei risultati forniti con i tools CFD;
• responsabile della crescita e formazione dei propri collaboratori;
• gestione delle risorse hardware e software a disposizione del reparto (cluster di calcolo e licenze).


GIOVANNI LOMBARDI

GIOVANNI LOMBARDI

Giovanni Lombardi è nato nel 1957.
Laureato in Ingegneria Aeronautica, è professore presso l’Università di Pisa, dove insegna “Aerodinamica degli Aeromofbili” e Aerodinamica dei Veicoli”.
Ha al suo attivo oltre 200 pubblicazioni, oltre 40 delle quali su riviste internazionali. La sua ricerca si è sviluppata nel settore aerodinamico, sia nell’ambito sperimentale che in quello numerico, con particolare riguardo alle problematiche applicative.
È il responsabile per l’Università di Pisa della convenzione con Ferrari S.p.A. per la ricerca nel settore dell’aerodinamica dei veicoli ad alte prestazioni, attiva dal 2000. Ha inoltre collaborato con Minardi F1, Dallara, Tatuus, Centro Ricerche Fiat, Piaggio e Ducati.
Negli ultimi 20 anni la sua attività di ricerca è stata prevalentemente orientata verso il settore automotive.
Ha presentato articoli in numerosi congressi, comprese diverse relazioni ad invito.
La sua attività lo ha portato allo studio delle problematiche delle valutazioni aerodinamiche in campo automotive, sia numeriche che sperimentali. Una parte importante ha riguardato le procedure di ottimizzazione numerica.


GABRIELE LO PRESTI

GABRIELE LO PRESTI

Gabriele è nato a Messina nel 1978 e si è laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Bologna nel 2004 con la tesi "Sperimentazione di bielle senza bronzine, in lega di Titanio, per motori ed elevate prestazioni". Dal 2004 al 2015 ha lavorato presso ORAL Engineering come ingegnere di sviluppo motore occupandosi di progetti F1, MotoGp, SBK, WSS, Moto 2, Moto 3 e WRC. Dal 2015 lavora presso HPE come leader del team di sviluppo motore a banco e segue il progetto Monocilindro F1 oltre ad applicazioni GT.


DIEGO MANDOLFO

DIEGO MANDOLFO

Diego nasce a Modica il 20 aprile del 1980, dopo la maturità classica si laurea in Comunicazione Multimediale e di Massa all’Università di Torino.
Fra i suoi interessi c’è anche lo sport, soprattutto la passione per i motori, ereditata dal padre, collezionista di moto d’epoca.
Diego entra nel mondo della comunicazione digitale rimanendo fedele alla passione per i motori: prima scrive di Formula 1 sul web poi, nell’area social di un’importante agenzia di comunicazione, lavora per Volkswagen Italia, Audi Italia, Yamaha Italia e Quattroruote.
Nel 2013 diventa il Social Media Specialist di Toro Rosso e già nel 2014 diviene il Digital Manager del team, con la responsabilità di tutti i canali digital e social.


LUCA MARCELLINI

LUCA MARCELLINI

Nel 1999 Luca inizia la sua collaborazione con Dallara, all’interno dell’area “Progettazione”.
Ha modo da subito di lavorare negli ambiti più diversi, spaziando dalla progettazione meccanica, al disegno, alla progettazione dei componenti di carrozzeria, pressochè sempre realizzati ricorrendo a materiali compositi.
La sua abilità nella modellazione delle superfici, unitamente alla visione d’assieme del prodotto vettura, ha portato Luca a dedicarsi sempre più all’ impostazione delle superfici nell’ ambito dei progetti del Reparto Aerodinamico.
Molte delle vetture viste in Dallara negli ultimi anni sono passate dalle sue mani.
Ora Luca ricopre un ruolo di responsabilità all’interno dei progetti cliente, dove bisogna sapere coniugare alle abilità operative anche una buona dose di doti relazionali per potere ottenere il meglio nel rapporto cliente-fornitore.


LORENZO MARMORINI

LORENZO MARMORINI

Lorenzo ha iniziato la sua attività in azienda nel 2001 con un progetto di stage in Ducati Corse per la simulazione dinamica multibody del motore MotoGP. Al termine dello stage ha iniziato in HPE, azienda dell'Ing. Piero Ferrari come calcolista (2003) per divenire negli anni successivi responsabile dell'ufficio simulazione. In seguito ha ricevuto la responsabilità, oltre all'ufficio calcolo, di key account per vari clienti (Ferrari, Ducati, CNH, Alfa Romeo, Comer, ...) con lo scopo di sviluppare attività sia a livello di progettazione che di calcolo. Dal 2010 la società ha acquisito COXA diventando anche fornitrice di componenti meccanici lavorati (proto e piccole serie) e in seguito anche di test sperimentali su motore in firing (sale prova motore). La sua posizione adesso riveste, oltre alle suddette attività, anche lo sviluppo del processo completo verso i vari clienti (Progettazione, Simulazione, prototipia, assemblaggio) per gestire progetti completi e sfruttare il know-how dell'azienda. Durante questi anni ha anche conseguito il diploma di dottorato di ricerca all'interno dell'azienda e in collaborazione con l'Università di Modena.


DARIO MARRAFUSCHI

DARIO MARRAFUSCHI

Dario Marrafuschi è nato nel 1976 a Milano, città in cui ha intrapreso gli studi di Ingegneria Meccanica per laurearsi nel 2000 con la specializzazione in Veicoli Terrestri.
Durante il corso di studi ha approfondito i temi della modellazione di autoveicoli grazie anche ad uno stage nella Direzione Ricerche di Pirelli e dopo aver prestato servizio come Ufficiale presso gli Alpini, nel giugno del 2001 entra nel gruppo di Dinamica Veicolo di Ferrari Gestione Sportiva.
Dal 2002 al 2006, anni di competizione fra i fornitori di gomme in F1, segue lo sviluppo pneumatici con particolare attenzione all’analisi dati in pista ed alla modellazione matematica.
Successivamente diventerà Ingegnere di Pista per la vettura ed i piloti del Test Team. Nel 2008 lascia temporaneamente la F1 per rientrare in Pirelli come responsabile delle attività di pista del Motorsport, e con il ritorno di Pirelli in F1 diventa responsabile della Modellazione ed Ingegneria Applicata per Pirelli Motorsport.
Vive a Milano con la sua compagna ed il loro figlio, ed attualmente segue lo Sviluppo Prodotto per pneumatici di vetture sportive ad alte prestazioni.


GIUSEPPE PALESE

GIUSEPPE PALESE

Giuseppe Palese è nato a Bari (BA) nel 1989, trasferito a Milano all’età di 18 anni, si è laureato in Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Milano.
Durante lo svolgimento della Tesi in ambito Data Mining “SimDroidUI: UI-Based Clustering of Android applications”, nel 2014 ha iniziato a lavorare presso Magneti Marelli Motorsport.
Tuttora dipendente presso lo stabilimento di Corbetta (MI) si occupa di sistemi di telemetria ed analisi di dati. In particolare è co-responsabile dei Tool di Sviluppo Motorsport, in ambito telemetria di Team, FIA e FOM.
Docente del tool “Wintax 4”, software di punta di analisi di dati a cura di Magneti Marelli, ha collezionato più di 40 ore di training sull’utilizzo del tool in ambito Motorsport.
Durante l’ultimo anno ha contribuito alla progettazione e test di un sistema integrato di telemetria per Audi Sport in collaborazione con BOSCH per le competizioni di DTM e FIA-WEC, di cui ha seguito l’intera stagione.


MASSIMO PANCINI

MASSIMO PANCINI

L’approdo di Massimo in Ferrari risale all’anno 1989, in un contesto completamente diverso dalla F.1.
In qualità di esperto di programmazione e networking realizza, in collaborazione con un team di colleghi, un sistema di monitoraggio e raccolta dati in tempo reale dalla maggior parte degli apparati costituenti gli impianti di produzione meccanica della Ferrari.
Successivamente, sempre col ruolo di ICT Engineer, segue tutti gli sviluppi tecnologici legati all’ICT sia nella parte di Produzione che nella cosiddetta Gestione Sportiva. Il passaggio al Race Team di F.1 è quasi automatico nel momento in cui l’utilizzo delle tecnologie informatiche, e in particolare i sistemi di comunicazione e trasmissione dati dalla pista alla sede, diventano parte integrante e fondamentale per le attività di pista.
In questa veste, Massimo segue ed indirizza la crescita e lo sviluppo tecnologico dell’infrastruttura informatica di pista sino a portarla ad un assetto molto simile a quello attuale, ovvero quello di un complesso ed articolato sistema a supporto degli ingegneri operanti nei weekend di gara.
Ha inoltre partecipato, fin dalle sue fasi embrionali, allo sviluppo del sistema di simulazione veicolo attualmente utilizzato per lo sviluppo di nuove soluzioni vettura e l’addestramento dei piloti.
Oltre all’informatica e a tutto quanto sia equipaggiato da una CPU, Massimo ha come sue principali passioni la lettura, la politica e la buona cucina.


GUIDO PARENTI

GUIDO PARENTI

Guido Parenti è nato nel 1981 a Lucca, alla fine del 2006 si laurea a Pisa in Ingegneria Aerospaziale con una tesi sulla Correlazione tra Simulazioni Numeriche e Prove su Pista per vetture a ruote coperte.
Nel gennaio 2007 entra nel mondo della Formula1 come ingegnere aerodinamico in Ferrari Gestione Sportiva.
Partecipa allo sviluppo delle vetture con un attenzione particolare ai progetti in Galleria del Vento, seguendo l’evoluzione della veste aerodinamica attraverso i forti cambi regolamentari degli ultimi anni. Parallelamente contribuisce anche al miglioramento della qualità dei test attraverso lo studio dei pneumatici per la galleria del vento e la programmazione di applicazioni per l’analisi dati.
Intervalla il suo ruolo nella concezione, tra il 2011 e il 2013, per passare al gruppo di Aerodinamica Pista, dove partecipa ai test privati e collabora all’evoluzione dei metodi di analisi e alla gestione dei risultati provenienti dalla galleria del vento.
Trasferitosi in Francia per motivi personali a fine 2014, continua, attraverso progetti di consulenza, il suo impegno nel Motorsport.


FABRIZIO PONTI

FABRIZIO PONTI

Fabrizio Ponti è nato nel 1971 a Forlì.
Laureato in Ingegneria meccanica con lode nel 1996 presso l’Università di Bologna, ha successivamente conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso il Politecnico di Bari nel 2000.
Risultato vincitore di un concorso da Ricercatore nel 2001 presso l’Università di Bologna, è diventato presso la stessa Università Professore Associato nel 2007.
Da diversi anni è titolare presso la sede di Forlì dell’Università di Bologna dei corsi di Propulsione Aerospaziale, Sistemi di Propulsione Avanzati, Sistemi Energetici e Macchine.
Dal 2002 è socio di Alma Automotive srl, Spin-Off dell’Università di Bologna, operativa nell’ambito della produzione di sistemi di gestione di sale prova motore, di testing e monitoraggio motore, con particolare focus all’indicating e al knocking, oltreché nello sviluppo di sistemi di modellazione e controllo motore.
Risulta autore di diverse pubblicazioni scientifiche sulle maggiori riviste internazionali del settore, ed inoltre autore di alcuni brevetti industriali.
Da 15 anni è consulente nel MotorSport in ambito ingegneria della power unit.


ANDREA QUATTRINI

ANDREA QUATTRINI

Andrea è nato a Pavullo n.F (MO) nel 1974 e si è laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Modena nel 1999 con una tesi in collaborazione con Ferrari Gestione Sportiva.
Nel 2000 inizia la sua carriera presso HPE occupandosi di progettazione motore. Dal 2001 al 2003 lavora presso Ducati Corse sul progetto MotoGp. Dal 2003 al 2005 coordina diversi progetti per applicazioni Motorport e GT.
Dal 2006 al 2008 si trasferisce negli Stati Uniti per collaborare con FORD Racing e RYE allo sviluppo del nuovo propulsore FR9 per il campionato NASCAR.
Dal 2010 ricopre il ruolo di Design and Technology Manager di HPE COXA, coordinato con un gruppo di lavoro di oltre 60 tecnici ed occupandosi di progettazione, tecnologie e testing prevalentemente per i settori Motorsport e Automotive.
E' sposato e padre di una bambina di 5 anni, ama viaggiare.


FRANCESCO ROSSI

FRANCESCO ROSSI

Francesco Rossi è nato a Bologna nel 1975 e si è laureato in Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Bologna con una tesi sperimentale in reti di calcolatori.
Arriva in Ferrari Gestione Sportiva nel 2006 e, dopo una breve parentesi dedicata alla introduzione e sviluppo dei portali sharepoint aziendali, entra a far parte del team di sviluppo software della Gestione Sportiva Ferrari.
In questo ruolo si occupa di progettare, realizzare e testare i vari software interni al team di F1, in particolar modo dedicandosi ai reparti produttivi e di qualità della gestione sportiva, si occupa della progettazione di applicativi per la tracciatura della produzione e il costing dei vari componenti di una vettura di F1. Dal 2012 è responsabile degli sviluppi software dell’area Supply Chain della Gestione Sportiva Ferrari (produzione, qualità, acquisti), in questo ruolo ha anche il compito di gestire e sviluppare il PLM interno per la gestione di tutti i particolari delle vetture di F1 (lifing parti, tracciatura anomalie, esperimenti).
È appassionato di elettronica, computer science e ama la buona cucina.


MARCO SOCCAL

MARCO SOCCAL

Marco Soccal è nato a Dolo (VE) nel 1988. Entra nel motorsport ancora sedicenne come meccanico gara nel campionato italiano motocross. Dopo i primi passi e il diploma si occupa, nello stesso team, di acquisizione dati e gestione motore.
Proprio in questo periodo, di transizione tra 2T e 4T, da carburatore a iniezione, approfondisce le conoscenze in campo motoristico, collaborando allo sviluppo di alcune moto impegnate nei campionati internazionali di motocross con il team ufficiale Honda.
È proprio l'introduzione dell'elettronica nel motocross, sua grande passione a fare si che, a qualche anno dal diploma, si iscriva all'università di Padova, ad ingegneria elettronica. Questa scelta lo porterà ad entrare a far parte del team di Formula Student dell'università, prima come responsabile elettronica e poi come team leader.
Dopo un master in ingegneria della moto da corsa, viene assunto in Magneti Marelli Motorsport. Da subito inserito nel gruppo telemetria, si occupa di assistenza in pista per il campionato WEC e formula Electric.
Attualmente svolge l'attività di R&D in pista, di assistenza tecnica e sviluppo di tool per l'analisi dei dati.


MAURIZIO SOMMA

MAURIZIO SOMMA

Maurizio Somma è responsabile tecnico di Ohlins Racing Italy presso Andreanigroup International.
È nato a Rimini il 29/11/1964 e sebbene i suoi studi non siano stati attinenti al mondo della meccanica, ha sin da piccolo nutrito una forte passione ed interesse verso il motorsport.
Nel 2006 entra a far parte di Ohlins Italia con l’incarico di gestire il reparto automotive e nello specifico di progettare e sviluppare ammortizzatori per nuove applicazioni racing e stradali.
Il suo excursus professionale nel motorsport lo porta ad aver esperienze che spaziano dal rally alla pista, dall’off-road più estremo alle gare in salita.
Da diversi anni ormai collabora per sviluppi e consulenze con piloti e costruttori importanti come Lamborghini, Maserati, Pagani, Porsche, Peugeot, Honda, Tatuus, Dallara, Norma, Osella, Picchio e altri oltre che team internazionali quali BMW Motorsport, Peugeot Motorsport, Honda Motorsport, Suzuki Sport, Subaru Motorsport, Maserati Corse, ecc…
Si è diplomato in Pianoforte al Conservatorio G.Rossini di Pesaro nel 1987 con lode e menzione speciale, ha una figlia di 13 anni, ama viaggiare, suonare
e praticare diversi sport prediligendo la cultura fisica e la cura dell’alimentazione.


PIETRO SPERONELLO

PIETRO SPERONELLO

Pietro si laurea in ingegneria aerospaziale con lode a Pisa nel 2006 con una tesi in aerodinamica presso la galleria del vento dell’università. Nel 2007 consegue unMBA in Economia e Innovazione presso il CUOA di Vicenza. Sempre nel 2007 comincia come data engineer presso ROAL Motorsport, ricoprendo già dal 2008 il ruolo di race engineer con un pilota di eccezione: Alex Zanardi. La collaborazione con ROAL continua ininterrottamente fino ad oggi, ricoprendo dal 2011 anche il ruolo di direttore tecnico. Collabora nel frattempo anche con altri team internazionali in Portogallo, Spagna e Francia, maturando importanti esperienze in molti campionati a ruote coperte: WTCC, International Superstart, GT italiano, Blancpain GT, PTCC. Nel 2010 ha collaborato con Altran e Selex-Finmeccanica per la progettazione del simulatore di volo del velivolo SF-260.


GIULIO TARQUINIO

GIULIO TARQUINIO

Giulio Tarquinio fa parte del dipartimento di dinamica veicolo in Automobili Lamborghini ed è responsabile per la caratterizzazione della dinamica laterale e longitudinale.
Cresciuto a Bari, ha maturato sin dall’infanzia una forte passione per il mondo automotive, partecipando fino all’età di 18 anni a competizioni di Kart nazionali e internazionali.
Si è poi trasferito a Torino per studiare Ingegneria dell’autoveicolo presso il Politecnico, conseguendo nel 2010 una laurea magistrale con lode.
Durante gli studi ha partecipato al campionato Formula SAE all’interno della “SquadraCorse politecnico di Torino”, ricoprendo i ruoli di responsabile progetto motore e pilota.
Nel 2011 decide di allontanarsi dalla sua specializzazione motoristica per accettare di entrare a far parte del gruppo di dinamica veicolo di Automobili Lamborghini per seguire lo sviluppo del sistema sterzo.
Negli anni successivi ha seguito anche lo sviluppo di impianto frenante, sistemi di sterzo attivi, ammortizzatori passivi e controllo elettronico della trazione integrale.
In Lamborghini ha anche avuto l’opportunità di lavorare come ingegnere di pista nel campionato italiano GT-Cup nell’anno 2013.
È una persona che ama stare in compagnia e ha molteplici passioni tra cui la fotografia, lo snowboard e l’arrampicata sportiva.


ANDREA TERZI

ANDREA TERZI

Andrea Terzi, dopo essersi laureato in Ingegneria Meccanica a Parma nel 1997, ha lavorato per più di un anno presso la B.R.D. (PR) in qualità di progettista meccanico settore Automotive.
Successivamente ha lavorato per circa 10 anni presso la Casappa S.p.A. (PR) in qualità di progettista meccanico settore Oleodinamico prima e poi come CAD Manager.
Dal 2011 è socio in PLM4U s.r.l. dove accanto all’attività di contractor per conto di PTC, affianca l’attività di progettazione e coordinamento dello staff tecnico/programmazione software.
Nel ruolo di progettista meccanico ha collaborato con:
- Automotive (Lamborghini Automobili)
- Machinery (Sidel)
- Defence (Finmeccanica Group)
- Navale (Abi Trailers)
trattando principalmente argomenti quali:
- Progettazione di attrezzature per le lavorazioni meccaniche e per l’assemblaggio di componenti
- Progettazione componenti di macchine per il riempimento di liquidi nel settore alimentare
- Progettazione carrelli autopropulsi per la movimentazione di natanti civili/militari


MARCO TESTA

MARCO TESTA

Marco inizia la sua collaborazione con Dallara nell’anno 2008, come disegnatore a supporto del Reparto Aerodinamico.
Fa subito capire come la modellazione 3D sia una delle attività in cui riesce a dare il meglio di sé e dopo un breve periodo di inserimento, viene presto dedicato alla generazione delle superfici master, destinate poi alle analisi di aerodinamica computazionale o alla successiva ingegnerizzazione delle parti in scale per i modelli di galleria del vento.
Negli anni ha modo di lavorare sia su vetture formula sia su vetture a ruote coperte, situazione in cui ha modo di collaborare con i marchi più prestigiosi del mondo automotive.


LEO TURRINI

LEO TURRINI

Leo Turrini segue da oltre trent'anni i grandi eventi dello sport internazionale, con una particolare attenzione per la Formula Uno e il motorsport in generale.
Ha raccontato dal vivo più di duecento Gran Premi. Inviato speciale del Quotidiano Nazionale (Resto del Carlino-Nazione-Giorno) e opinionista di Sky, ha vinto il premio Spadolini nel 2003 per la miglior biografia dell'anno con il libro 'Enzo Ferrari, un eroe italiano'.
Suoi sono anche 'Schumacher, la leggenda di un uomo normale', 'In viaggio con Ayrton' e 'Ferrari mio padre', frutto di una lunga conversazione con Piero Ferrari, l'erede del Drake. Il suo blog Profondo Rosso viene tradotto in tutto il mondo.


FRANCESCA VALDANI

FRANCESCA VALDANI

Francesca si laurea in Scienze Motorie e dello sport nel 2007 a Milano. Già durante il periodo degli studi universitari comincia a lavorare all’autodromo di Monza gestendo la logistica della sicurezza intorno al paddock.
Dopo un breve stage in un team di Formula Renault 2.0, dove apprende le basi della gestione logistica in pista e in officina, inizia la sua carriera nel motorsport italiano lavorando in diversi team delle formule minori nel ruolo di Direttore Sportivo e Team Manager. Fa esperienza nei campionati di Formula Renault 2.0 in Italia e Svizzera, nell’International Formula Master, nella Formula Abarth, nell’Auto Gp, nel F3 Open dove vince il campionato nella classe Copa nel 2012 nelle categorie team e piloti.
Nel 2013 lavora per un team di Porsche Carrera Cup Italia che si laurea campione. Nel 2014 riceve la chiamata da Roal Motorsport per seguire il team nel campionato del mondo turismo FIA WTCC in qualità di Team Manager e Direttore Sportivo e così le si aprono le porte del motorsport internazionale.
Il suo ruolo è quello di seguire e organizzare la logistica del team e dei piloti, gestendo gli spostamenti di persone e mezzi per le tappe europee e oltreoceano; inoltre è la rappresentante del team nei confronti del direttore di gara, commissari sportivi e organizzazione del campionato.


ANDREA VECCHI

ANDREA VECCHI

Andrea si laurea nel 1997 presso l’Imperial College of Science and Technology in Ingegneria Meccanica. Subito dopo inizia a lavorare per la Dallara nel reparto aerodinamico con apprendistato svolto in galleria del vento.
Negli anni successivi partecipa allo sviluppo di varie vetture sia da competizione (F1, F3, IndyCAr. Le Mans, WSR, GP2, DTM) che stradali ad alte prestazioni. Dal 2001 inizia la sua esperienza in pista nel campionato IndyCar dove supporta i team clienti americani nella messa a punto aerodinamica. Nel 2007 segue la progettazione e realizzazione dell’ultima galleria del vento di Dallara.
Ora Andrea ricopre il ruolo di responsabile delle Gallerie del Vento, le sue priorità sono la gestione-del reparto di modelleria e di stampa 3D, il buon funzionamento e lo sviluppo degli strumenti HW e SW, la crescita e della formazione dei collaboratori.


DIALMA ZINELLI

DIALMA ZINELLI

Dialma si laurea al Politecnico di Milano in Ingegneria Aerospaziale nel 1989, entrando quindi in Dallara come aerodinamico di Galleria del Vento: l'azienda era allora composta da una trentina di persone, la Galleria del Vento da tre con lui. Dal '91 è Responsabile Aerodinamico Dallara: è testimone quindi di grande parte della crescita dell'azienda e del Reparto Aerodinamico, oggi composto da circa ottantacinque persone, di cui un terzo ingegneri.
Come Responsabile, ha seguito tutti i progetti aerodinamici Dallara e Clienti che negli anni si sono susseguiti, vetture a ruote coperte e scoperte, racing e stradali, col previlegio di collaborare attivamente in alcuni tra i progetti racing più significativi delle ultime decadi, come Ferrari 333 IMSA, Toyota GT1 Le Mans, Porsche LMP2, solo per fare alcune possibili citazioni.
Parallelamente vince il Premio di 'Aerodinamico dell'Anno 2008', conferito dalla rivista specializzata Race Tech e dall'Università di Oxford, segue il Master EMTIM (Executive Master in Technology and Innovation Management), partecipa a numerose testimonianze in Italia ed in Europa sul ruolo dell'aerodinamica nel Motorsport. Oggi la sua responsabilità principale è la gestione di un reparto strategico che opera in un mercato globale e complesso.